Skip to main content

iRobot Roomba s9+ aiuto domestico professionale e si svuota da solo

Senza dubbio, il iRobot Roomba s9+ è uno dei migliori robot aspirapolvere presenti sul mercato. Le prestazioni di aspirazione sono al top. Sia le caratteristiche che le prestazioni di guida e mappatura sono convincenti. Combinato con l’eccezionale facilità d’uso, il Roomba s9+ è un autentico mostro.

Purtroppo il prezzo è estremamente alto, intorno ai 1500 euro, probabilmente per molti è un po’ troppo alto. Certo, il s9+ ha davvero tanto da offrire. Con il nuovo modello di punta, la iRobot si concentra su alcuni approcci tecnici completamente nuovi e fornisce al modello s9+ una potenza straordinaria. Con l’i7+ ( qui la nostra recensione), la iRobot ha introdotto una generazione con una stazione che svuota il robot in modo automatico – praticamente la svuota da solo. Anche il s9+ ne è dotato.

Design con nuova veste

iRobot Roomba S9+

iRobot Roomba S9+ si svuota da solo

In un primo momento, non riconoscereste affatto che il s9+ sia un Roomba, dopo tutto, conoscete il robot come un disco da hockey sovradimensionato che i gatti cavalcano nei video di YouTube. Tuttavia, il produttore si è reso conto che la caratteristica a forma di una D è particolarmente vantaggiosa per la pulizia degli spigoli. Anche da questo punto di vista il robot è molto efficiente. Per quanto riguarda la pulizia degli angoli, durante la prova nessun robot è stato finora in grado di battere il s9+. Si sposta con attenzione e precisione anche nei più piccoli angoli, vi rimane per un po’ di tempo e la spazzola laterale e la spazzola principale con il rullo di gomma largo fanno il loro lavoro.

Per il resto, il produttore si affida ad un aspetto esteriore elegante con una miscela di superfici lucide e opache, oltre che ad un’eccellente qualità di fabbricazione. Questo apparecchio è il massimo che si può riscontrare attualmente, ma questo ma questo è ciò che ci si può aspettare con un prezzo di 1500 euro. Complessivamente, non c’è nulla di cui lamentarsi. Il dispositivo misura 31,6 × 31,2 × 8,7 cm e pesa solo 4,2 kg. L’altezza è stata ridotta a4,2 chili ed è notevole. La iRobot ottiene questo risultato facendo a meno della navigazione laser, quindi non c’è bisogno di una torretta sulla parte superiore del robot.

Invece, dispone di una telecamera puntata in diagonale verso l’alto che scansiona i passaggi dalle pareti ai soffitti per ottenere un’immagine dell’ambiente circostante. Per fare questo, il produttore si affida alla sua tecnologia di telecamere chiamata Cslam. Secondo il produttore, il robot scansiona costantemente l’ambiente circostante con 230.400 punti dati. Sulla parte superiore del dispositivo, sono presenti tre pulsanti (per iniziare, terminare e la pulizia a punti). L’area anteriore è progettata come un paraurti, che arresta il movimento in avanti come salvaguardia finale quando si urta contro gli ostacoli.

Impostazione

Per accoppiare il s9+ al telefono, è necessario prima scaricare l’applicazione iRobot Home, disponibile per i dispositivi Android e iOS. L’installazione è semplice come creare un account, scegliere il proprio modello di aspirapolvere specifico, selezionare la rete Wi-Fi e inserire la password, quindi premere i pulsanti Spot e Home sull’aspirapolvere finché non si sente un segnale acustico.

Nella schermata principale dell’applicazione, una volta connessa, è presente un pulsante Clean per avviare e fermare l’aspirapolvere, mentre il livello di carica della batteria viene visualizzato in alto. Nella parte inferiore della schermata sono presenti le schede per Programma, Cronologia, Smart Maps, Aiuto e Impostazioni.

È inoltre possibile collegare il s9+ ad Amazon Alexa o a Google Assistant tramite le rispettive applicazioni. Una volta connesso, è possibile emettere comandi vocali attraverso il telefono o altri dispositivi compatibili per dire all’aspirapolvere di avviare, interrompere, sospendere o tornare alla stazione di ricarica.

Pulizia

La casa madre iRobot promette una capacità di aspirazione circa 40 volte superiore a quella dei predecessori della serie 600, ma non fornisce cifre esatte. Il S9+ sviluppa la potenza massima di aspirazione automaticamente su tappeti o tramite l’impostazione predefinita tramite l’app. Anche se il Roomba pulisce in modo indipendente e abbastanza strutturato subito dopo la semplice configurazione, i modelli iRobot hanno sempre bisogno di una fase di apprendimento prima, durante la quale devono conoscere il loro ambiente in diversi giri di perfezionamento. Durante questo processo, anche il tempo di pulizia migliora notevolmente di un fattore di circa 2,5.

Navigazione, utilizzo e sensori

Invece di un LDS (sensore di distanza laser),  il iRobot Roomba s9+ naviga utilizzando una telecamera. Ciò significa che il robot scansiona il contorno e le dimensioni del soffitto della parete. Il soffitto viene poi convertito in una pianta e in un circuito di percorso. In altre parole, il robot aspirapolvere utilizza il soffitto per calcolare il pavimento. Lo fa perché presuppone che il soffitto abbia la stessa planimetria della superficie del pavimento (cosa che di solito avviene). Come già accennato predentemente, la telecamera raccoglie 230.400 diversi punti dati che aiutano il robot aspirapolvere a orientarsi nell’appartamento.

Naturalmente lo svantaggio maggiore di questo tipo di navigazione è evidente. Se il soffitto non ha la stessa planimetria del pavimento, ad esempio, a causa di un tetto spiovente o se il robot passa sotto un mobile, si blocca anche la navigazione e la mappatura (mappatura in tempo reale). I mobili e altri potenziali ostacoli o oggetti non vengono scansionati dalla telecamera, questo viene poi fatto in combinazione con i sensori a infrarossi installati nella parte anteriore. Una combinazione di sensori che può funzionare, ma non sempre.

App e funzionalità

Con ogni probabilità, l’applicazione sviluppata dalla iRobot è una delle migliori presenti sul mercato. Non è solo intuitiva e semplice, ma anche ben progettata. Ci sono disegni e testi significativi, ad esempio, durante il settaggio e gli aggiornamenti del firmware vengono accompagnati da animazioni carine. Si tratta di una piacevole rappresentazione, ma più importanti sono naturalmente la gamma di funzioni e la praticità d’uso e anche in questo caso non c’è nulla di cui lamentarsi.

Attraverso la schermata iniziale è possibile accedere direttamente agli orari, che possono essere suddivisi in più parti al giorno. Gli utenti possono anche specificare l’intensità della pulizia e le stanze da pulire. Inoltre, sulla schermata principale del robot, è possibile verificare la cronologia delle pulizie, visualizzare le mappe create e ottenere consigli e assistenza per la pulizia e il robot.

Il pulsante in basso a destra porta gli utenti alle impostazioni del robot, dove il dispositivo può essere ritrovato tramite un segnale acustico se si blocca da qualche parte, e si può anche accedere alle impostazioni Wi-Fi e di pulizia ed eseguire gli aggiornamenti del firmware. Attraverso il menu in alto a sinistra della home page, i proprietari dell’S9+ possono anche accedere al loro account iRobot gratuito, trovare rivenditori e opzioni di integrazione del robot nella loro casa domotica.

A questo scopo sono disponibili i servizi Amazon Alexa, Google Assistant, IFTTT e Yonomi. L’integrazione degli assistenti vocali è particolarmente lodevole, perché a differenza della concorrenza, gli utenti possono anche chiedere al robot di pulire le singole stanze tramite il comando vocale.

Per quanto riguarda la modalità mappa, è possibile impostare le aree e le singole stanze no-go, a condizione che il robot non abbia già fatto la cosa giusta da solo dopo aver appreso con successo la mappa. Inoltre, le singole stanze possono anche essere personalizzate. Un requisito fondamentale per poter essere percorse tramite comando vocale. Purtroppo, non è possibile vedere l’attuale progresso della pulizia durante un percorso, cosa che altri produttori fanno meglio.

Cosa rende speciale il iRobot Roomba s9+?

Le caratteristiche distintive includono il controllo delle applicazioni e il controllo attraverso Amazon Echo. Alexa può iniziare la pulizia su vostra iniziativa e vi chiede anche in quale stanza deve essere effettuata la pulizia. Nell’app è naturalmente possibile anche selezionare le stanze da pulire.

Di conseguenza, questa è un’altra caratteristica di questo robot. Registra il vostro appartamento in una mappa virtuale e vi permette di dividerlo in stanze, che viene già avvicinato automaticamente. Tuttavia, la divisione automatica non è necessariamente corretta e deve essere regolata manualmente.

Si possono inoltre impostare nella mappa virtuale le cosiddette zone di tutela. Queste zone di protezione hanno lo scopo di evitare che l’aspirapolvere si blocchi in luoghi difficili o in aree di pulizia che non devono essere pulite.

L’aspirapolvere robot ha anche sensori anticaduta in modo che non cada dalle scale. Naturalmente, una delle caratteristiche più importanti nel mio caso è la staziona di ricarica con svuotamento automatico. Non è solo una stazione di ricarica in senso tradizionale. Svuota l’aspirapolvere dopo ogni passaggio attraverso un’apertura sul fondo.

Il robot si vuota da solo

A differenza di molti altri robot, è quasi impossibile nasconderlo, in quanto la stazione di ricarica ad altezza di un ginocchio lo impedisce. Non solo c’è un modulo di alimentazione, ma la torre contiene il proprio motore con un sacchetto di polvere. Il contenitore viene svuotato dopo ogni passaggio di pulizia, in modo che, a seconda delle dimensioni dell’appartamento e della densità della polvere, sia necessario sostituire il sacchetto solo una volta ogni 30 passaggi.

Questo è un metodo semplice ed efficace. D’altra parte, ci sono costi aggiuntivi. Un pacchetto ufficiale di tre sacchetti su Amazon costa circa 20 euro, ma ci sono anche pacchetti più economici provenienti da produttori terzi.

Di tanto in tanto è necessario sostituire anche il filtro di protezione del motore. Purtroppo non è lavabile, quindi dovrete sostituirlo ogni tanto.

Ultimo aggiornamento 2021-03-05 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Roomba S9+: manutenzione e durata della batteria

La durata della batteria è simile a quella del modello i7. Con una carica completa la batteria dura per ca. 150 m² o 1 ora e 30 minuti prima di dover tornare al proprio posto e ricaricare la batteria. La ricarica richiede un po’ più di tempo rispetto modello precedente.

iRobot Roomba S9+ vs. iRobot Roomba i7+

Se siete appassionati dei pro prodotti della iRobot, il Roomba i7+ è uno degli aspirapolvere robot più diffusi e più quotati. I due modelli condividono molte caratteristiche simili, come il supporto per lo svuotamento automatico, il controllo della pulizia personalizzata e la connettività intelligente che consente di controllare l’aspirapolvere attraverso l’applicazione o i dispositivi abilitati da Alexa e Google Assistance. Ci sono anche alcune differenze piuttosto significative.

Rispetto alla serie Roomba 600, i modelli entry-level della iRobot, il S9+ dispone di una potenza di aspirazione 40 volte superiore, mentre l’i7+ ne ha 10 volte tanto. Inoltre, sull’ i7+ mancano i sensori avanzati che permettono una pulizia specializzata degli angoli e il sistema antiallergico progettato per intercettare il 99% dei pollini, delle muffe e degli allergeni degli animali domestici.

Verdetto

Il iRobot Roomba S9+ è un prodotto molto particolare. Anche se la performance è convincente, il prezzo è eccessivamente alto. Naturalmente, il design e la qualità dei materiali non hanno eguali nel settore. Possono tenere il passo solo pochi, per lo più solo modelli di prezzo elevato. Altrettanto esemplare, la semplice gestione del contenitore per la sporcizia e la straordinaria app.

Se le sfide sono grandi, le richieste elevate e il budget disponibile, l’S9+ è un dispositivo piuttosto perfetto. Per il 99% dei consumatori, l’s9+ non è un’alternativa. Il fratello minore è sicuramente più interessante, o che ne dite del Proscenic M7 Pro?


1.499,00 €

iva inc.ultimo aggiornamento : 5. Marzo 2021 09:06

1.499,00 €

iva inc.ultimo aggiornamento : 5. Marzo 2021 09:06